Quali sono i punti che fanno maturare il diritto alla mediazione?
martedì, 05 aprile 2016 by - 0 commenti   | mercato immobiliare

- Il rapporto di mediazione e quindi l'obbligo di pagare la provvigione, può sorgere anche da un semplice contatto con il mediatore e quando l'affare si conclude con un soggetto che egli ha presentato.

- La mediazione sorta da un contratto verbale è sempre revocabile, mentre quella stipulata con atto scritto scade o è revocabile secondo le clausole che le parti hanno accettato.

- La provvigione è a carico di entrambe le parti.

- Il mediatore deve comunicare ad entrambe le parti ogni notizia della quale abbia conoscenza relativa alla convenienza o alla regolarità della compravendita, ma non è tenuto ad effettuare specifiche indagini e non è responsabile di    difetti e carenze dell'immobile, non visibili.

- La esclusività dell'incarico, di regola, è prevista nell'interesse del mediatore, ma anche del venditore perché se si affida ad un professionista (deve essere abilitato e vendere costantemente case anche in questo periodo) ha molte più probabilità di riuscita. Affidarsi a più agenzie e/o affidare la vendita 'verbale' a tanti, è come non affidare l'immobile a nessuno, perché nessuno seguirà in manierà specifica e nessuno investirà in un piano di marketing per questo immobile, ma tutti useranno questo immobile come paragone per vendere quelli ad un prezzo più basso.

 

 



commenta questa news >>
commenti

Commenta