Donazioni di denaro tra parenti e riflessi sul redditometro
giovedì, 12 maggio 2016 by - 0 commenti   | dal web

Quante volte nella quotidianità sentiamo parlare spesso di donazioni di denaro dai genitori in favore dei figli.

Eppure, queste operazioni potrebbero destare sospetti al Fisco che, giustamente, potrebbe pretendere delle spiegazioni.

E allora come tutelarsi in casi come questo? Questo passaggio di denaro tra parenti a titolo di donazione o di prestito è un'operazione che deve essere gestita in maniera oculata perché anche a distanza di tempo l'Agenzia delle Entrate, con lo strumento del redditometro, può verificare se il contribuente sia nella condizione economica di poter spendere tale somma, con la possibilità di far scattare l'accertamento fiscale.

Per evitare problemi è bene usare strumenti di pagamento tracciabili; quindi, niente denaro in contanti (non potremmo giustificare fuoriuscita di denaro con prove documentabili).

Infine, è opportuno che per le donazioni di significative somme di denaro, le parti sottoscrivano una scrittura privata nel quale si dichiara che le somme erogate sono a titolo di donazione o a titolo di prestito infruttifero di interessi.



commenta questa news >>
commenti

Commenta